CONAF - Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • CONAF - Consiglio Nazionale
  • Organi Consultivi CONAF
  • Professione
  • Segreteria CONAF
  • Servizi agli Iscritti
  • Centro studi
  • Alta formazione
  • Comunicazione CONAF
  • Area Internazionale

Notiziario Conaf

 

Sommario
1. CONAF APPUNTAMENTI
2. CONAF NOTIZIE
3. COMUNICATI STAMPA
4. ORDINI E FEDERAZIONI
5. DI INTERESSE PER LA PROFESSIONE
 

 

1.CONAF APPUNTAMENTI 

Agronomi agli Stati generali del verde urbano. A Roma fino al 20 novembre

Al fine di stimolare la discussione e il dibattito, ma anche politiche attive sul territorio, è stato scelto il 2015 per indire per la prima volta gli Stati Generali del Verde Urbano, in occasione della Festa degli Alberi del 21 novembre. Un’opportunità per fondere, mescolare e contaminare il più possibile esperienze e linguaggi diversi in nome di un alto obiettivo comune. Il 19 novembre interverrà il Presidente CONAF Andrea Sisti componente del Comitato per lo sviluppo del verde pubblico. Il Comitato per lo sviluppo del verde pubblico è l’organo istituzionale che, nell’ambito del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha il compito di dare attuazione alla legge italiana n. 10/2013, intitolata “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”. In questa ampia missione si colloca il compito di promuovere una rinnovata cultura del verde, specie con riguardo al ruolo che esso ha negli insediamenti urbanizzati. Un ruolo, come ben noto, con ricadute precise e importanti su salute, ambiente, ed economia. In alcuni territori, addirittura, un ruolo con ricadute sugli stessi tratti identitari dei luoghi e delle comunità che vi sono insediate.

 

Giornata nazionale degli alberi. Il 21 novembre in diretta streaming

Il 21 novembre si celebra la Giornata nazionale degli alberi. Istituita con il Regio Decreto del 30 dicembre 1923 n° 3267 (Riordinamento e riforma della legislazione in materia di boschi e di terreni montani), che all'art. 104 così recitava: "E' istituita nel Regno la festa degli alberi. Essa sarà celebrata ogni anno nelle forme che saranno stabilite d'accordo tra i Ministeri dell'economia nazionale e dell'istruzione pubblica."
Ufficializzata con la Legge n.10 del 14 gennaio 2013 (Norme per lo Sviluppo degli Spazi Verdi Urbani), il cui art. 1 riporta: “La Repubblica riconosce il 21 novembre quale «Giornata nazionale degli alberi» al fine di perseguire, attraverso la valorizzazione dell'ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l'attuazione del protocollo di Kyoto, ratificato ai sensi della legge 1º giugno 2002, n. 120, e le politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell'aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all'albero nella cultura italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani”. Ogni anno la Giornata è intitolata a particolari temi di rilevante valore etico, culturale e sociale. Il tema scelto per quest’anno è: “L’albero: la sua storia, la nostra storia”. Numerosi eventi organizzati dagli Ordini e dalle Federazioni, alcuni dei quali potranno essere seguiti in diretta streaming dal sito www.conaf.it/giornata-albero.html

 

Cibo e territorio. A Messina un convegno su vecchie tradizioni e benessere a tavola

Un convegno su cibo e territorio dalle vecchie tradizioni al benessere a tavola. E’ quanto in programma a Messina il 27 novembre 2015 (Salone degli Specchi) Prov. Reg. Messina dalle ore 16. Le conclusioni saranno affidate al Presidente CONAF Andrea Sisti.

 

Assemblea Presidenti Ordini e Federazioni

Sono in programma per i giorni 16 e 17 dicembre 2015 le assemblee dei presidenti delle Federazioni e degli ordini provinciali. Info su orari e luogo www.conaf.it

 

SOYL DAY 5 dicembre 2015 – Roma , Città dell’Altra Economia

Il CONAF organizza  insieme ad AISSA , ISPRA , Commissione Europea (JRC), Slowfood e Legambiente la Giornata del Suolo  a Roma presso La Città dell’altra Economia – Largo Dino Frisullo. Si tratta di una serie di eventi culturali ad ampio raggio  per far conoscere il suolo che si svolgeranno all’intero ed all’esterno dei locali ex macelli ristrutturati. Si intende infatti far comprendere al grande pubblico una visione del Suolo come elemento fondamentale per la vita e divulgare in modo piacevole gli aspetti scientifici, culturali etici ed economici che legano il Suolo all’Uomo. Segui l’evoluzione del programma su www.conaf.it a partire dalla prossima settimana , dallo stesso sito sarà possibile seguire in streaming tutti gli eventi della giornata. 

 

2. CONAF NOTIZIE 

Aperta la consultazione online sulla prima bozza dello standard nazionale di Gestione Forestale FSC

 

Disponibile dal 16 novembre sul sito di FSC Italia (www.fsc-italia.it) il form online di consultazione sulla prima bozza del nuovo standard: un processo di ricerca attiva che mira a coinvolgere tutti gli stakeholders, chiamati a pronunciarsi sul lavoro del gruppo per lo sviluppo di uno standard di gestione forestale nazionale. La piattaforma online per la consultazione rimarrà disponibile per 60 giorni (fino al 16 di gennaio) e i commenti possono essere fatti su Indicatori, Verificatori, e Allegati; non sono invece modificabili i Principi ed i Criteri, in quanto creati da FSC Internazionale e validi quindi per tutte le foreste del mondo. Scaduto questo periodo di consultazione pubblica, saranno raccolti e resi pubblici i commenti pervenuti e, dopo una verifica dello Standard sul campo (field test), sarà avviata una seconda fase di consultazione.

Per maggiori informazioni e aggiornamenti, vi invitiamo a visitare la sezione dedicata del sito https://it.fsc.org/standard-fsc-di-gestione-forestale-nazionale.113.htm

 

Italia Sicura, consultazione on line contro il dissesto idrogeologico riservata ad agronomi e forestali

Una Commissione di studio, composta da persone di comprovata esperienza e competenza, con il compito di elaborare una proposta di revisione e di riordino della normativa vigente, anche con riferimento al consumo del suolo, pur tenendo in considerazione i lavori del Parlamento su quest’ultima materia. E’ quanto istituito dal Sottosegretario De Vincenti (DPCM del 7 settembre 2015) con l’obiettivo di promuovere un’iniziativa per rendere più organica e migliorare la normativa in materia di difesa del suolo e di contrasto al dissesto idrogeologico. D’accordo con la Commissione, quindi, la struttura Italia Sicura ha ritenuto fondamentale far partire questo lavoro dal coinvolgimento di tutti quei soggetti che quotidianamente si confrontano con questi temi, per identificare gli aspetti più problematici e ricevere valide proposte di soluzione. Per questa ragione da oggi fino al 30 novembre è partita una consultazione sulle tematiche che interessano le attività della Commissione, attraverso la compilazione di un questionario online accessibile al link http://italiasicura.governo.it/site/home/registrazione-utente.html. Si tratta di domande a risposta aperta volte a valorizzare l’esperienza specifica del lavoro degli agronomi e dei forestali, così da offrire alla Commissione di studio importanti spunti per una più efficace proposta di riforma.

20 idee per il post Expo

È online "20 idee per il Post Expo 2015 Milano", ebook che racchiude proposte, idee e conclusioni dei lavori dell'ultimo appuntamento di Expo delle Idee, che si è svolto il 10 ottobre nel sito espositivo. Priorità operative, di approfondimento e ricerca che raccolgono tutte le eredità di Expo Milano 2015 compresi i contributi degli agronomi all'Obiettivo Fame zero al 2030 a Milano come Hub della conoscenza.

Scarica l'ebook https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagi...

 

Polizza collettiva, deliberate le nuove fasce di contributo per il 2015-2016

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine ha deliberato le fasce di contributo assicurativo per il periodo 2015-2016. Il Consiglio ha contestualmente fissato la data di scadenza della polizza collettiva al 15 ottobre 2016 e la possibilità, per i rinnovi, di confermare la polizza entro il 15 ottobre 2015. Con la delibera assunta (n.463 del 18/09/2015) la scadenza contrattuale della polizza viene prorogata dalle ore 24.00 del 14 ottobre 2015 alle ore 24.00 del 14 ottobre 2016. 

 

3. COMUNICATI STAMPA   

Xylella, soluzioni con sostegno indipendente a ricerca

Nel mese di gennaio il CONAF e gli Ordini degli agronomi provinciali della Puglia organizzeranno un convegno internazionale sulla Xylella in Salento. All'evento parteciperanno, oltre ad agronomi che seguono la materia, rappresentanti del mondo scientifico, della ricerca, delle università e delle istituzioni. «Un'emergenza sulla quale gli agronomi sono costantemente impegnati, fin dallo sviluppo dei primi focolai, attraverso il loro contributo tecnico, scientifico e professionale al fianco delle istituzioni locali, nazionali ed europee - spiega il presidente CONAF Andrea Sisti -  solo con un sostegno serio ed indipendente alla ricerca, infatti, si possono offrire valide soluzioni». Nei giorni scorsi è tornata a parlare della vicenda anche la trasmissione televisiva Le Iene con l'intervento del presidente dell'Ordine di Brindisi Francesco D'Alonzo. «Dal primo focolaio nel leccese, i patogeni si riscontrano ora non solo nella zona Sud della provincia di Brindisi, ma anche a distanze non sospette come Oria. La semplice eradicazione e le misure della UE previste per patogeni da quarantena in questo momento potrebbero non risolvere il problema, vista la situazione attuale molto complessa e di difficile contenimento. Il rischio - conclude D'Alonzo - potrebbe essere quello di stravolgere un territorio in maniera irreparabile, con conseguenze ambientali, economiche, sociali dai contorni incerti».

Roma, 13 novembre 2015

 

#ItaliaSicura, presidente Agronomi Sisti nella Cabina di Regia

Sisti: «Le nostre professionalità e competenze per contribuire alla prevenzione dissesto territorio»

Il presidente del Consiglio dell’ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali (CONAF) Andrea Sisti è entrato a far parte della Cabina di Regia della Struttura di Missione contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche della Presidenza del Consiglio dei Ministri. E’ il progetto #italiasicura, con cui il Governo ha scelto la strada della prevenzione superando la logica delle emergenze in settori chiave per l’attività sociale, culturale e economica: dissesto idrogeologico, infrastrutture idriche ed edilizia scolastica.

«Con grande senso di responsabilità i dottori agronomi e dottori forestali italiani – sottolinea Andrea Sisti, presidente CONAF – metteranno a disposizione le proprie competenze, le esperienze e la professionalità per supportare le attività della Struttura di Missione nella fase di prevenzione e gestione del territorio. La nostra rete capillare di professionisti presente sull’intero territorio nazionale ci permetterà di svolgere quella funzione di custodia e di sentinelle per la corretta gestione del territorio. Il progetto che vogliamo mettere in campo è quello dei “professionisti di prossimità” che darà un sostegno concreto ed operativo a #ItaliaSicura ed ai territori, ai distretti, ai Comuni, alle Regioni ed ai Consorzi di Bonifica per evitare quanto più possibile le emergenze del Paese. L’attività di pianificazione e progettazione – aggiunge Sisti -, nel rispetto dell’orografia, del consumo di suolo (zero), della pedologia del territorio, del reticolo idrografico, rappresenta la prima forma di prevenzione contro il rischio di frane e alluvioni».

Roma 10 novembre 2015

 

CREA-CONAF, protocollo per valorizzazione “made in Italy”, innovazione e formazione in agricoltura

Valorizzazione delle produzioni tipiche e di qualità riconducibili al “made in Italy” e gestione sostenibile delle foreste e dell’arboricoltura da legno. Ma anche cerealicoltura e colture industriali, colture arboree viticoltura ed enologia, orticoltura e florovivaismo, zootecnia e acquacoltura sono al centro della convenzione fra il CREA e il CONAF. Il CREA, nell'ambito della convenzione, mette a disposizione il proprio know how per la formazione e l’aggiornamento professionale degli iscritti all’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali sui settori disciplinari in cui si svolge l’attività di ricerca dell’ente. La convenzione nasce con l’intento di promuovere una maggiore integrazione tra formazione e ambiente professionale e di facilitare l’orientamento e la progettazione per la ricerca professionale. Attraverso l’erogazione di attività formative e la partecipazione agli eventi organizzati sarà possibile, infatti, valorizzare le conoscenze e le competenze proprie dei dottori agronomi e dei dottori forestali e divulgare con maggiore efficacia i risultati dell’attività di ricerca del CREA. Il CREA e il CONAF avevano già siglato nel 2012 un protocollo d’intesa per il trattamento di reciprocità delle attività di ricerca, condivisione e trasferimento dell'innovazione.  

 

4. ORDINI E FEDERAZIONI

Ordine di Catania

In seguito alla emanazione del PAN (Piano di Azione Nazionale) tutti i consulenti fitoiatrici sono obbligati alla frequenza di un corso di formazione e ad un successivo esame. L’Ordine di Catania prosegue quindi con l'azione di aggiornamento e formazione dei propri iscritti, e pertanto ha contattato l'Osservatorio per le Malattie delle Piante di Acireale, il Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione ed Ambiente, e l'ASP di Catania, per realizzare un corso di formazione, così come imposto dal PAN, di 25 ore così composto: 2 giornate con l'intervento dell'Osservatorio per le Malattie delle Piante di Acireale; 2 giornate con l'intervento del Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione ed Ambiente; 2 giornate con l'intervento dell'ASP. Ogni giornata formativa verterà su argomenti diversi e sui temi per i quali è obbligatoria la formazione. Il corso sarà gratuito, e consentirà anche di acquisire i CFP. Il corso si svolgerà nel mese di gennaio 2016.

 

Ordine di Reggio Calabria

Francesca Giuffrè è il nuovo presidente dell’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Reggio Calabria

Si è tenuto, nei giorni scorsi, il Consiglio dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Reggio Calabria che ha eletto, per acclamazione, la dott.ssa Francesca Giuffrè quale nuovo Presidente. Francesca Giuffrè, agronomo e docente di Economia agraria dell’Istituto superiore “R. Piria” di Rosarno, subentra a Stefano Poeta, recentemente eletto alla Presidenza Nazionale dell’EPAP (Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale), il quale, a seguito del nuovo prestigioso incarico ha inteso, con senso di responsabilità, favorire l’avvicendamento ai vertici dell’Ordine professionale, nonostante non vi fosse alcuna incompatibilità nella conservazione della carica. Francesca Giuffrè, ad unanime giudizio del Consiglio, rappresenta la naturale continuità dell’opera e dell’azione svolte in questi anni da Poeta e dall’intero Organo Collegiale dove la stessa, peraltro, ha ricoperto il ruolo di consigliere segretario. La configurazione del Consiglio è così composta: Diego Ricciardi (Vice Presidente), Giuseppe Bombino (Segretario), Federico Postorino (Tesoriere); Alessandro Cama, Sergio Caracciolo, Pasquale Perri, Carmelo Pirrotta, Stefano Poeta (Consiglieri).

 

Federazione Abruzzo

Ottime notizie per la campagna olearia 2015. Il clima favorevole di quest’anno ha portato ad una stagione da incorniciare sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. Prevista una produzione fino a 130mila tonnellate di olive. Ma sull’olio extravergine di oliva è bene sempre tenere alta la guardia. Gli Agronomi e Forestali d’Abruzzo propongono alcuni consigli utili ai consumatori per effettuare acquisti sicuri. E forniscono alcune risposte sull’onda dei casi recenti di cronaca che riguardano il settore oleario. “Al termine della stagione – interviene il presidente regionale della Federazione degli ordini, Mario Di Pardo - abbiamo riscontrato delle olive perfettamente sane e piante in ottimo stato vegetativo su tutte le varietà. Proviamo a dare alcuni numeri, anche se i dati saranno da confermare al termine della raccolta, prevista, se le condizioni climatiche resteranno le stesse, tra circa 15-20 giorni. L’Abruzzo può contare su un patrimonio di circa 6 milioni di piante di varietà diverse per una superficie tra i 40 e 43 mila ettari e una produzione prevista per l’anno in corso tra le 100mila e le 130 mila tonnellate di olive, per un resa in olio prevista tra i 13 e 16 ettolitri”. Proprio per valorizzare questo enorme patrimonio, così prezioso anche per l’economia del comparto agricolo, la Federazione abruzzese dei dottori agronomi e forestali si sofferma su alcuni aspetti importanti. Il primo è quello che riguarda le Dop (denominazione di origine protetta). “L’Abruzzo – prosegue il presidente Di Pardo - ha tre DOP: Colline Teatine, Pretuziano e Aprutino Pescarese. Per proteggere queste realtà, vista la concorrenza spietata dei paesi del Mediterraneo, bisognerebbe raccogliere l’appello di tutti gli addetti ai lavori che ritengono sia utile riunire i tre marchi in una unica DOP abruzzese. Questo al fine di poter avere un’unica politica gestionale e commerciale e per valorizzare al massimo le risorse economiche a disposizione. E’ il momento di dare seguito a questa richiesta”.

5.  DI INTERESSE PER LA PROFESSIONE

AGEA

Ø  Istruzioni Operative n. 49 del 11 novembre 2015

INTEGRAZIONE ALLE ISTRUZIONI OPERATIVE N 47 - PROT. UMU.2015.1766 DEL 06/11/2014 relative alle modalità e condizioni per l'accesso all'aiuto comunitario per la misura degli "Investimenti" della campagna 2015/2016. PNS - OCM Unica Reg (UE) 1308/2013 e s.m.i. art 50.

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 11/11/2015

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54343048&idpage=6594156&indietro=Home

 

 

Ø  Istruzioni Operative n. 48 del 9 novembre 2015

Applicazione della Normativa Comunitaria e Nazionale in materia di Condizionalità. Anno 2015.

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 09/11/2015

·       Allegato 1 - Altre cause di infrazioni ai requisiti di condizionalità

·       scheda Regione Abruzzo

·       scheda Regione Basilicata

·       scheda Regione Campania

·       scheda Regione Friuli Venezia Giulia

·       scheda Regione Lazio

·       scheda Regione Liguria

·       scheda Regione Marche

·       scheda Regione Puglia

·       scheda Regione Sardegna

·       scheda Regione Umbria

·       scheda Regione Valle d'Aosta

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54342979&idpage=6594156&indietro=Home

 

MIPAAF

Ø  Cdm approva disegno di legge contro il caporalato e lavoro nero in agricoltura.

Martina: con intervento organico passo in avanti cruciale per sconfiggere questa piaga (13/11/2015)

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che il Consiglio dei Ministri ha approvato oggi il disegno di legge per il contrasto al caporalato e al lavoro nero in agricoltura. L'iniziativa legislativa ha l'obiettivo di rafforzare l'azione di contrasto alla diffusione del fenomeno criminale dello sfruttamento dei lavoratori con un intervento organico e coordinato delle Istituzioni. Il disegno di legge introduce strumenti operativi contro il caporalato tanto dal lato amministrativo quanto dal lato penale

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/9434

 

Ø  Olio  di oliva, Martina: accordo risultato positivo, ora avanti col piano nazionale. Di Gioia: Regioni pronte a procedere per approvazione  (13/11/2015)

"L'accordo di oggi è un risultato molto positivo per uno dei settori più rappresentativi e strategici di tutto il patrimonio agroalimentare italiano come quello oleario. In questi mesi abbiamo lavorato intensamente con la filiera per raggiungere una posizione unitaria da parte delle associazioni di categoria, che finalmente valorizza ancora di più la qualità delle nostre produzioni. Allo stesso tempo abbiamo definito il nuovo Piano olivicolo nazionale che è uno strumento fondamentale per sostenere le politiche di aggregazione del comparto e lavorare al recupero anche quantitativo della produzione di olio Made in Italy. Stiamo lavorando in sinergia con la Conferenza Stato-Regioni per arrivare all'approvazione nelle prossime giornate e per integrare le risorse nazionali con quelle regionali. Sul lato dei controlli continuiamo a tenere ben alta la guardia, proseguendo un lavoro costante che abbiamo rafforzato già dallo scorso anno".

 Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina in riferimento all'accordo siglato oggi da Aipo, Assitol, Assofrantoi, Cno, Federolio, Unapol, Unaprol e Unasco

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/9432

 

Ø  Il presente decreto, nell'ambito delle risorse e delle misure adottate per fronteggiare l'emergenza legata alla diffusione del batterio Xylella fastidiosa (Well e Raju), disciplina contributi finanziari a favore dei proprietari o conduttori che eseguono le misure definite dal vigente Piano degli interventi del Commissario delegato all'emergenza

Si informa che la bozza di decreto ministeriale qui pubblicata è stata trasmessa alla Commissione europea ai sensi dell'articolo 9, paragrafo 1, del regolamento n. 702/2014 e che entrerà in vigore a decorrere dalla data di ricezione del numero di identificazione dell'aiuto riportato sulla ricevuta inviata dalla Commissione stessa

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/9431

 

ENEA

Ø  Clima: con l'efficienza energetica risparmiati 870 milioni di tonnellate di CO2 e 550 miliardi di dollari a livello mondiale

Nel 2014, a livello mondiale, sono state evitate emissioni di anidride carbonica, pari a 870 milioni di tonnellate, con un risparmio di 550 miliardi di dollari sulla bolletta energetica, grazie a 300 miliardi di dollari di investimenti in efficienza. È quanto emerge dall’Energy Efficiency Market Reportdell’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA) presentato all’ENEA

http://www.enea.it/it/Stampa/news/clima-con-lefficienza-energetica-risparmiati-870-milioni-di-tonnellate-di-co2-e-550-miliardi-di-dollari-a-livello-mondiale

 

 

Ø  Al via la campagna #WeAreTheClimateGeneration. ENEA partner scientifico

Si è inaugurata alla Camera dei Deputati la prima tappa della campagna #WeAreTheClimateGeneration, un progetto fotografico di 40 immagini di famiglie provenienti da sette Paesi che mira a sensibilizzare i Grandi della Terra alla COP21, la conferenza sul clima di Parigi in programma dal 30 novembre all’11 dicembre 2015. L’ENEA è  partner scientifico dell’iniziativa in qualità di istituzione impegnata nella ricerca sul cambiamento climatico

http://www.enea.it/it/Stampa/news/al-via-liniziativa-wearetheclimategeneration-enea-partner-scientifico

 

 

Ø  Clima: all'ENEA focus sui nuovi modelli per valutare impatti cambiamenti climatici su turismo e agricoltura a livello regionale

Si chiamano Modelli Climatici Regionali e rappresentano la nuova frontiera della collaborazione europea nel settore della modellistica climatica per dare informazioni su aree sempre più circoscritte, fino a un risoluzione di 5-12 km. Obiettivo: studiare l’evoluzione del clima, valutare l’impatto atteso del cambiamento climatico su scala locale e sviluppare servizi climatici regionali nel campo del turismo, dell’energia e dell’agricoltura

http://www.enea.it/it/Stampa/news/clima-allenea-focus-sui-nuovi-modelli-per-valutare-impatti-cambiamenti-climatici-su-turismo-e-agricoltura-a-livello-regionale

 

 

Ø  Clima: al via il progetto europeo CRESCENDO per scenari del futuro sempre più accurati

Previsioni sempre più precise sul sistema climatico terrestre nei prossimi decenni per mettere a punto nuove strategie di adattamento: sono gli obiettivi del progetto di ricerca europeo CRESCENDO,  Coordinated Research in Earth Systems and Climate: Experiment, kNowledge, Dissemination and Outreach, che ha preso il via questo mese

http://www.enea.it/it/Stampa/news/clima-al-via-il-progetto-europeo-crescendo-per-scenari-del-futuro-sempre-piu-accurati/

 

 

INEA

Ø  Nota trimestrale nazionale sull'andamento meteoclimatico e le implicazioni in agricoltura. Luglio - Settembre 2015

È disponibile la nota informativa INEA sull'andamento meteoclimatico e le implicazioni nel settore agricolo nel trimestre Luglio-Settembre 2015. Il documento traccia un quadro delle implicazioni nel settore agricolo degli eventi estremi verificatisi e dell'andamento dei principali parametri meteorologici

http://web.inea.it:8080/-/nota-trimestrale-nazionale-sull-andamento-meteoclimatico-e-le-implicazioni-in-agricoltura-luglio-settembre-2015?redirect=http%3A%2F%2Fweb.inea.it%3A8080%2Fhome%3Bjsessionid%3D0C62C9DEE373F309755697BCB73D982D%3Fp_p_id%3D101_INSTANCE_muunEb4eOJ9p%26p_p_lifecycle%3D0%26p_p_state%3Dnormal%26p_p_mode%3Dview%26p_p_col_id%3D_118_INSTANCE_06cNnrFM56Zs__column-2%26p_p_col_count%3D1

 

 

ISPRA

Ø  Stati Generali del Verde Urbano

Il Comitato per lo sviluppo del verde pubblico è l’organo istituzionale che, nell’ambito del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha il compito di dare attuazione alla legge italiana n. 10/2013, intitolata “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”. In questa ampia missione si colloca il compito di promuovere una rinnovata cultura del verde, specie con riguardo al ruolo che esso ha negli insediamenti urbanizzati. Un ruolo, come ben noto, con ricadute precise e importanti su salute, ambiente, ed economia. In alcuni territori, addirittura, un ruolo con ricadute sugli stessi tratti identitari dei luoghi e delle comunità che vi sono insediate

http://www.isprambiente.gov.it/it/events/stati-generali-del-verde-urbano

 

 

RETE RURALE

Ø  Agroalimentare, così gli incentivi per l'e-commerce

Il commercio elettronico sembra aver ingranato la marcia giusta anche sul mercato italiano e tra i nuovi protagonisti merceologici a far da volano c'è anche il settore dei prodotti alimentari e del vino, fino a qualche anno fa relegati a un ruolo di secondo piano nel grande quadrante commerciale del web. Gli ultimi dati elaborati dall'Osservatorio eCommerce B2C Netcomm - Politecnico di Milano segnalano che gli acquisti di cibo e bevande (vino compreso) rappresentano oggi il 3% circa delle vendite da siti italiani ed è uno dei settori più dinamici nel panorama dell'e-commerce retail

http://www.pianetapsr.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1506

 

Ø  Novità di ottobre dal CAP Communication Network

Per chi si occupa di comunicazione nei settori agricoltura, sviluppo rurale e / o della politica agricola comune dell'UE, esiste il CAP Communication Network. Questa rete di esperi della DG AGRI si trova  su LinkedIn per condividere le migliori pratiche, esperienze e idee con le parti interessate in tutta Europa

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/15510

 

Ø  Newsletter Rete fattorie sociali

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/15513

 

Ø  Co-operando fra aree rurali: i progetti leader ed extra-leader dei Gruppi di Azione Locale italiani

Il presente Volume riporta i primi risultati di una ricerca che l'INEA, nell'ambito delle attività della Rete Rurale Nazionale ed in collaborazione con la società Contesti, sta realizzando per esaminare le principali dinamiche di cooperazione adottate dai Gruppi di Azione Locale (GAL/Gruppi) in fase di progettazione ed implementazione degli interventi. La ricerca è nata con la finalità di fornire un quadro esaustivo sull'esperienza che i GAL hanno maturato - nel corso delle diverse fasi di programmazione dei fondi comunitari - nell'ambito della cooperazione territoriale, considerando quest'ultima in un'accezione più ampia di quella Leader.

Il Volume è suddiviso in tre parti. Nella prima è descritta l'evoluzione dello strumento cooperazione nelle politiche comunitarie in generale, nell'approccio Leader in particolare. L'analisi della tendenza dei GAL alla cooperazione territoriale in ambito Leader ed extra-Leader rappresenta il cuore della seconda parte del lavoro. In essa sono contenuti i risultati principali emersi sui 331 progetti censiti. L'approccio utilizzato è di per sé innovativo in quanto il livello di partecipazione dei GAL nell'ideazione e realizzazione dei progetti di cooperazione nelle diverse fasi di programmazioni è stata misurata attraverso la costruzione di alcuni indicatori creati ad hoc.

La terza parte è dedicata alle principali novità contenute nella programmazione comunitaria post 2013 in materia di cooperazione territoriale. Partendo dalle principali problematiche incontrate finora dalla cooperazione Leader si è cercato di mettere in luce alcuni degli accorgimenti che potrebbero essere adottati per evitare che le stesse problematiche finora incontrate si ripresentino in futuro

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/13409

 

 
Ai sensi del D.Lgs 196/2003 La informiamo che il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail o adesioni da noi ricevute. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (D.Lgs 196/2003). Qualora il messaggio pervenga anche a persona non interessata, preghiamo volercelo cortesemente segnalare rispondendo CANCELLAMI alla presente e mail e precisando l'indirizzo che desiderate sia immediatamente rimosso dalla mailing list. Tendiamo ad evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, ma laddove ciò avvenisse La preghiamo di segnalarcelo e ce ne scusiamo sin d'ora. Grazie.