CONAF - Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • CONAF - Consiglio Nazionale
  • Organi Consultivi CONAF
  • Professione
  • Segreteria CONAF
  • Servizi agli Iscritti
  • Centro studi
  • Alta formazione
  • Comunicazione CONAF
  • Area Internazionale

Foreste alleato contro il cambiamento climatico

Le foreste possono essere un valido alleato per ridurre gli impatti dei cambiamenti climatici, purtroppo già in atto. Questo l’auspicio dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali nella Giornata internazionale delle foreste 2019.

I boschi danno un contributo fondamentale sia nel contrastare i cambiamenti climatici, sia nell’aiutarci a resistere agli effetti che si producono e si produrranno. Le piante possono accumulare e stoccare la C02 limitando le quantità in circolo nell’atmosfera, ma sono anche un formidabile alleato per prevenire smottamenti o ridurre gli impatti di eventi meteorologici estremi.” – dichiara Marco Bonavia, Consigliere nazionale del CONAF (Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali) –“La pianificazione forestale, con modelli di gestione e sviluppo sostenibile è un perfetto punto di partenza: una strada per ottenere l’effettiva tutela e valorizzazione delle foreste italiane, con un occhio attento all’impatto che possono avere sul clima, nell’interesse dell’individuo e della collettività.”

L’aiuto delle foreste
Parlare di foreste significa parlare di anche legno che è risorsa primaria, rinnovabile, sostenibile e con un ciclo chiuso di CO2, che significa che quella rilasciata a fine vita è la stessa quantità assorbita in vita. Ecco che il legno diventa una fonte energetica amica del clima a cui dobbiamo guardare con interesse, meglio se legno italiano così da ridurre i trasporti. Ma parlare di foreste e del loro contributo, lo si può fare anche guardando alle nostre città. Le cosiddette foreste urbane, ossia fasce verdi alberate lungo le arterie stradali, negli spazi abbandonati o nelle ristrutturazioni, possono ridurre le temperature degli agglomerati urbani e aiutare i terreni ad assorbire l’acqua con precipitazioni improvvise.
Nella lotta ai cambiamenti climatici, quel formidabile alleato che sono le foreste ci può aiutare sotto innumerevoli aspetti, ma dobbiamo impegnarci a cambiare rotta e intervenire e per ridurre le emissioni.” – dichiara Sabrina Diamanti, Presidente CONAF – “Anche le foreste soffrono le siccità prolungate e i fenomeni estremi com’è stata la tempesta Vaia: sarebbe una disastro se ci privassimo del loro aiuto, a quel punto saremo davvero soli.”