CONAF - Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • CONAF - Consiglio Nazionale
  • Organi Consultivi CONAF
  • Professione
  • Segreteria CONAF
  • Servizi agli Iscritti
  • Centro studi
  • Alta formazione
  • Comunicazione CONAF
  • Area Internazionale

Buon lavoro a Giovanni Legnini, neo commissario alla ricostruzione post terremoto

Venerdì scorso c’è stata l’assunzione delle piene funzioni di Giovanni Legnini, in qualità di nuovo Commissario Straordinario di Governo alla ricostruzione nei territori dei Comuni delle Regioni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, a seguito della nomina del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.
Con l’avvio della fase operativa del mandato, il Consiglio dell'Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali (CONAF) porge i migliori auguri di un proficuo lavoro al neo Commissario, ringraziando il Commissario uscente Piero Farabollini per quanto svolto in questi mesi di mandato.
Nel contempo, l’Ordine conferma la disponibilità a dare un contributo tecnico e competente alla struttura commissariale.

Purtroppo, a distanza di più di tre anni dagli eventi sismici del 2016 e 2017, la ricostruzione sconta ancora ritardi determinati da una serie di problematiche, come la difformità nell’interpretazione delle normative nelle quattro regioni coinvolte, la carenza di personale negli USR con scarsa formazione e in condizioni precariato, la mancanza di una legge quadro per ricostruire il tessuto sociale.
Da queste considerazioni nasce l’auspicio dell’Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali che la struttura commissariale possa predisporre un’agenda serrata, tesa a eliminare gran parte delle numerose criticità sin qui avute e che riesca a mettere in moto quel processo di ricostruzione che riguarda 138 comuni di 4 regioni diverse con oltre 500 mila abitanti.

La volontà dei dottori agronomi e dottori forestali, profondi conoscitori di questi territori prevalentemente rurali, è quella di proseguire nell’azione di supporto all’amministrazione pubblica, alle imprese e ai cittadini, a partire dalla partecipazione al Tavolo Tecnico Sisma 2016, affinché la ricostruzione sia un progetto di ricostruzione delle comunità, in particolare delle aree interne e rurali, che giocano un ruolo fondamentale per lo sviluppo sostenibile di questo paese.

Roma, 4 marzo 2020